MIGRAZIONI, ACCOGLIENZA E VULNERABILITÀ

5/7 a Monfalcone - IAL FVG EuroPalace School

Il convegno è occasione di riflessione su alcune dimensioni in tema di migrazioni e vulnerabilità e, attraverso elementi di scenario e di buone prassi, si esaminano aspetti antropologici, normativi e di intervento per il ruolo del mediatore. Promosso nell'ambito dell'area tematica “Accoglienza delle persone straniere immigrate”,  è rivolto ai mediatori linguistico - culturali e agli operatori dei servizi e delle strutture di accoglienza, dei SSC, dei CPI, dei COR, dei Servizi sanitari, degli Enti di formazione, dei Soggetti del Terzo Settore e altri stakeholder. In raccordo con la P.O. Coordinamento degli interventi in materia di promozione delle attività e dei servizi di accoglienza e integrazione sociale degli immigrati.

Gli obiettivi generali sono:
- illustrare il quadro normativo nazionale ed internazionale in materia di migrazione, accoglienza e vulnerabilità (minori, vittime di tratta, tortura, violenza, traumi estremi, ecc.), per definire il contesto legislativo in cui avviene l'identificazione e la presa in carico di una vittima accolta sul nostro territorio;
- evidenziare gli aspetti antropologici dei migranti che transitano nel nostro territorio, per riflettere sulle dinamiche sociali, culturali, storiche e politiche dei paesi di emigrazione, sulle caratteristiche sociali e familiari della mobilità migratoria e sulle ricadute che hanno nel processo di accoglienza e nelle situazioni di vulnerabilità che sostengono;
- definire il ruolo del mediatore nella pratica dell'accoglienza di persone in condizione di vulnerabilità attraverso l'analisi di casi pratici e buone prassi territoriali.;
- promuovere l'intervento multidisciplinare e la presa in carico coordinata negli interventi di accoglienza.

Il Seminario è parte di una serie di eventi formativi ed informativi finanziati tramite il Programma Specifico 37/15 “Formazione congiunta e permanente degli operatori per il contrasto all'esclusione sociale delle persone maggiormente vulnerabili” nell'ambito delle azioni di sistema del POR FSE 2014/2020, promossi ed attuati dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio Programmazione e Gestione Interventi Formativi - P.O. Inclusione e professioni area sociale - con il supporto organizzativo e progettuale dello IAL FVG.

PROGRAMMA

Ore 9:30 Saluti di apertura ed avvio interventi

Avv. Tamara Amadio, A.S.G.I. - Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione, Consulente del CIR (Centro Italiano Rifugiati Onlus, Roma)

IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA DI MIGRAZIONE, ACCOGLIENZA E VULNERABILITÀ 
Il contesto legislativo nazionale ed internazionale, l'accoglienza, le tutele e le diverse forme di protezione delle persone che si trovano in condizioni di particolare vulnerabilità (minori, vittime di tratta, tortura, violenza, traumi estremi, sfruttamento, ecc.). I minori stranieri richiedenti asilo e la tutela delle persone portatrici di esigenze particolari.
I criteri internazionali di identificazione di una vittima. 

Ore 11:00

Dr.ssa Daniela Mannu, Coordinatrice regionale del progetto Il FVG in rete contro la tratta

GLI ASPETTI ANTROPOLOGICI DELLE MIGRAZIONI: RICADUTE SULLE CONDIZIONI DI VULNERABILITÀ E DI PRESA IN CARICO.
Il linguaggio delle migrazioni: parole e mobilità sociale; stratificazioni e gerarchie di potere nell'interazione tra gli individui.
Esempi e casi pratici.

Ore 14:30

Avv. Tamara Amadio, A.S.G.I. - Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione, Consulente del CIR (Centro Italiano Rifugiati Onlus, Roma)
Dr.ssa Daniela Mannu, Coordinatrice regionale del progetto Il FVG in rete contro la tratta

LA PRATICA DEL MEDIATORE: ESEMPI DI CASI, APPROFONDIMENTI SULLE TEMATICHE TRATTATE E SULLE PRASSI TERRITORIALI.
Il ruolo del mediatore nell'intervista ad una vittima. L'approccio multidisciplinare. Aspetti legali e procedurali. 

 

DOWNLOAD DEI MATERIALI
Scarica il programma 
Scarica il contributo di Daniela MannuGLI ASPETTI ANTROPOLOGICI DELLE MIGRAZIONI e LA PRATICA DEL MEDIATORE: ESEMPI ...
Scarica il contributo di  Tamara Amadio IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA DI MIGRAZIONE, ACCOGLIENZA E VULNERABILITÀ 

BIBLIOGRAFIA - Alcuni testi di approfondimento:
Ignazia Bartholini, Violenza di genere e percorsi mediterranei. Voci, saperi, uscite, Guerini e Associati, 2015
Martine Segalen, Riti e rituali contemporanei. Non esistono atti sociali senza atti simbolici, Il Mulino, 2002
Martha C. Nussbaum, Giustizia sociale e dignità umana. Da individui a persone , Il Mulino, 2002
Assunta Signorelli, Praticare la differenza. Donne, psichiatria e potere, Ediesse, 2015
Victoria de Grazia, Le donne del regime fascista, Marsilio Saggi, 2007
Michela Fusaschi, Quando il corpo è delle altre. Retoriche della pietà e umanitarismo-spettacolo , Bollati Boringhieri, 2011
Michela Marzano, Avere fiducia, Ed.Mondadori, 2012
Bruno M. Mazzara, Stereotipi e pregiudizi, 1997
I libri di Bruce Chatwin sul viaggio: In Patagonia, Le vie dei canti, Anatomia dell'irrequietezza, Che ci faccio qui?,Ritorno in Patagonia

VIDEOGRAFIA E SITOGRAFIA
Alcuni video sulle strutture sociali di potere:
Bell Hooks: https://youtu.be/cpKuLl-GC0M  e  https://youtu.be/Fw6Fd87PhjU
Chomsky: https://youtu.be/w_X5czMVKT8
Storie dalla Nigeria: http://www.nigrizia.it/notizia/nigeria

05/07/2018
LEGGI ANCHE...
Lunedì, 10 Dicembre 2018

FATTORI DI RISCHIO E DI PROTEZIONE NELLE AGGRESSIONI A DANNO DEGLI OPERATORI: STRATEGIE E STRUMENTI

L’iniziativa è rivolta a tutti gli operatori del sistema territoriale FVG sia pubblici che privati: Responsabili e operatori dei Servizi Sociali dei Comuni, dei Centri per l’impiego, dei Centri di Orientamento Regionali, dei Servizi Sanitari, dei Servizi di integrazione lavorativa, degli Enti di formazione, dei Soggetti del Terzo Settore e delle Imprese sociali, Stakeholder. 

Mercoledì, 14 Novembre 2018

MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE NEL CONTESTO EDUCATIVO CON I MINORI: LINEE GUIDA E APPROCCI INNOVATIVI

Il Seminario è parte di una serie di eventi formativi ed informativi finanziati tramite il Programma Specifico 37/15 “Formazione congiunta e permanente degli operatori per il contrasto all’esclusione sociale delle persone maggiormente vulnerabili” nell’ambito delle azioni di sistema del POR FSE 2014/2020, promossi ed attuati dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio Programmazione e Gestione Interventi Formativi - P.O. Inclusione e professioni area sociale - con il supporto organizzativo e progettuale dello IAL FVG.