Formazione

Immagine sezione Formazione

Formazione

Verde urbano e circular economy

1 corso e 1 seminario allo Ial di Udine

Immagine news

Le piante hanno solo valore estetico nelle città e all'interno delle nostre case? In che misura possono contribuire all'efficienza energetica e alla riduzione dell'inquinamento?  In che cosa consistono le le quattro direttive sulla “Circular Economy? Che influenze avranno in relazione al tema dei rifiuti? Sono questi i temi affrontati allo Ial di Udine a partire dalla prossima settimana. Ecco i dettagli:

"CIRCULAR ECONOMY" SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO CON IL PROF. STEFANO MAGLIA
Dal 4 luglio 2018 entrano in vigore in Europa le quattro direttive (tutte datate 30 maggio 2018) “Circular Economy”, pubblicate sulla GUUE L. 150 del 14 giugno 2018. La direttiva 849 modifica quelle relative ai veicoli fuori uso, a pile e accumulatori e ai RAEE, quella n. 850 la direttiva 1999/31/CE sulle discariche, la direttiva 852 quella sugli imballaggi e specialmente la direttiva 851 che modifica in modo ampio e sostanziale la stessa direttiva madre sui rifiuti, ovvero la direttiva 98/2008/CE.  Su questo tema e sulle recenti novità in materia di corretta gestione dei rifiuti si terrà allo IAL di Udine,  il 26 di giugno  dalle ore 9 alle 13,  un seminario di approfondimento con il prof. Stefano Maglia . 


IL VERDE URBANO PER MIGLIORARE L'EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI E RIDURRE L'INQUINAMENTO
Le piante hanno solo valore estetico nelle città e all'interno delle nostre case? Possono contribuire a rendere più efficienti dal punto di vista energetico gli edifici, migliore la salubrità dell’ambiente e mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici in corso? Lo IAL organizza a Udine un corso gratuito, di 80 ore, autorizzato dalla Regione FVG, bando innovazione, per affrontare questi temi dal punto di vista tecnico-scientifico e operativo. La prima parte del corso riguarderà la corretta gestione del verde urbano, la valutazione sul campo della buona gestione e la stima della stabilità del patrimonio arboreo. Nella seconda parte si parlerà di strutture coibentanti quali tetti e parete verdi, di green design interno casa e del verde erbaceo e arbustivo utilizzato nel miglioramento della qualità dell'aria. Certo non è la soluzione dell’inquinamento dell’aria ma una misura che accompagna interventi strutturali sulla mobilità, sull’efficienza energetica degli edifici,…. per promuovere smart cities. Visite didattiche, la realizzazione di un prototipo di tetto verde, l'organizzazione di un seminario saranno parti integranti del processo formativo. 

Info: andrea zorzini  0432 1795281.

 

 

 

 

 

19/06/2018