Formazione

Immagine sezione Formazione

Corso finanziato da
fseorizz

VIOLENZA DI GENERE: STRUMENTI E PRATICHE PER GLI OPERATORI

STRUMENTI E PRATICHE PER GLI OPERATORI

Data inizio: 04/09/2019
Durata: 24 ore
Livello corso: Work
Certificazione rilasciata: Attestato di frequenza

  • Data inizio

    04/09/2019

    Durata

    24 ore

    Livello corso

    Work

  • Certificazione rilasciata

    Attestato di frequenza

    Quota di iscrizione

    Gratuito; Non richiesta marca da bollo

OBIETTIVI

Il corso è parte di una serie di eventi formativi ed informativi finanziati tramite il Programma Specifico 37/15 “Formazione congiunta e permanente degli operatori per il contrasto all'esclusione sociale delle persone maggiormente vulnerabili” nell'ambito delle azioni di sistema del POR FSE 2014/2020, promossi ed attuati dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio Formazione - P.O. Inclusione e professioni area sociale - in raccordo con l'Area Politiche Sociali della Direzione Centrale Salute, politiche sociali e disabilità con il supporto organizzativo e progettuale dello IAL FVG.

Il programma è finalizzato a rafforzare le competenze degli operatori in materia di presa in carico multi professionale, a favorire la diffusione di buone prassi, a migliorare il coordinamento degli interventi, il lavoro di rete e le relazioni interistituzionali.

Contenuti

PROGRAMMA

1. Prima giornata: Mercoledì 4 settembre 2019

Obiettivi: Si realizzerà un'introduzione al fenomeno della violenza di genere, alle sue caratteristiche e ai modelli sottesi; si forniranno gli elementi dello scenario attuale in materia di parità e di contrasto alla violenza di genere per delineare il quadro di riferimento generale, i soggetti e le strategie in campo sul territorio regionale.

Contenuti: Violenza di genere: caratteristiche e quadro di riferimento in F.V.G.
- Il quadro di riferimento nazionale ed internazionale, le strategie, le politiche e gli interventi nel territorio della Regione F.V.G.
- Normative di riferimento e obblighi di legge. Attori e soggetti in campo. Le regole per la presa in carico.
- Il contesto sociale: modelli femminili/maschili e ruoli di genere
- Mascolinità vs femminilità: emozioni, vulnerabilità e stereotipi di genere
- Strategie di decostruzione degli stereotipi. Come promuovere la cultura del rispetto tra i sessi, attraverso la valorizzazione delle differenze ed il contrasto agli stereotipi di genere
- Elementi che caratterizzano la violenza di genere, dinamiche e trasmissione trans-generazionale
- Le tipologie di violenza
- Esempi e casi di studio.

2. Seconda giornata: martedì 10 settembre 2019

Obiettivi: Saper riconoscere e prevenire le dinamiche della violenza interpersonale e di genere, sapere riconoscere e tutelarsi nell'eventualità di incorrere in situazioni di violenza, conoscere le conseguenze sulla salute delle vittime, sperimentare strumenti di riconoscimento delle emozioni e tecniche di gestione dei conflitti.

Contenuti: Le dinamiche della violenza interpersonale e delle situazioni di violenza di genere
- Segnali precursori del disequilibrio relazionale. Le emozioni: saperle riconoscere e gestire
- Differenza tra conflitto e violenza. Tecniche di gestione dei conflitti.
- Conseguenze sulla salute delle vittime, a breve, medio e lungo termine
- Il femminicidio. Gli uomini maltrattanti
- La violenza assistita: i minori nella famiglia dove si esercita violenza
- Come riconoscere e tutelarsi nell'eventualità di incorrere in situazioni di violenza
- Esercitazioni e studi di caso.

3. Terza giornata: martedì 17 settembre 2019

Obiettivi: Utilizzare strumenti di analisi per una corretta rilevazione delle situazioni e per mettere in atto le prime azioni in favore delle vittime, conoscere le metodologie di intervento, la rete e le buone pratiche territoriali. Conoscere gli strumenti per la promozione dell'empowerment della donna e per progettare azioni di prevenzione ed azioni positive all'interno del proprio ambito di servizio.

Contenuti: Modalità di prevenzione e strumenti per la promozione dell'empowerment della donna
- Il ruolo dei media e del web nella promozione e trasmissione dei modelli di genere
- Tecniche di comunicazione inclusiva
- Il sostegno alla vittima: strategie di ascolto attivo, empowerment, ricostruzione dell'autonomia
- Attivare le prime azioni in favore delle vittime. La rete di intervento. Informazioni in merito ai percorsi di uscita dalla violenza
- Il percorso clinico e socio assistenziale: uniformità nella presa in carico?
- Progettare azioni di prevenzione ed azioni positive all'interno del proprio ambito di servizio
- Gli strumenti normativi regionali in materia di pari opportunità e “Azioni Positive”
- Esempi di interventi e buone pratiche territoriali.
- Esercitazioni ed applicazioni pratiche.

Ore 17:00 - 18:00 Esame e discussione finale.


Docenti
Anna Campanile
Counselor specializzata in violenza di genere, opera nel settore da oltre 10 anni. È Referente Regionale FVG nel direttivo nazionale e componente del Gruppo internazionale dell'Associazione DiRe (Associazione nazionale Donne in rete contro la violenza).

Maria Elena Tagliapietra
Psicologa e Psicoterapeuta, lavora nel settore dal 2006 soprattutto nell'ambito della violenza assistita dai bambini in famiglia. Si occupa del supporto psicoterapico a donne vittime di violenza ed ai loro figli all'interno delle strutture di accoglienza e negli sportelli di ascolto regionali del FVG, nonché del supporto alla definizione di progetti individuali volti al re-inserimento lavorativo per agevolare l'autonomia economica.

Jessica Mattiuz
Laureata in Scienze Psicologiche, da anni lavora sul campo come Operatrice presso le strutture di accoglienza a livello regionale occupandosi degli aspetti psicologici e di supporto alla definizione di progetti di inclusione e reinserimento nella vita sociale lavorativa delle donne vittime di violenza. È relatrice in diversi convegni e seminari di divulgazione e sensibilizzazione sui temi della violenza e la parità di genere.

Per delineare il quadro di scenario regionale e le azioni specifiche sono previsti gli interventi di funzionari regionali della Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità e della Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia.

Rivolto a

Collocandosi nell'ambito delle azioni di sistema del POR FSE 2014/2020, all'interno del Programma 37/15, il presente intervento è aperto a tutti gli operatori e stakeholder del sistema territoriale FVG, pubblici e privati, coinvolti a vario titolo nelle azioni finalizzate al supporto dei percorsi di inclusione dell'utenza con fragilità, in particolare delle donne vittime di qualsiasi forma di violenza o abuso, e/o che possono incorrere in situazioni di violenza di genere nel corso delle attività del proprio servizio.

Requisiti

Requisiti obbligatori: Il Programma Specifico 37/15 è rivolto a tutti gli operatori impegnati nel sistema sociale FVG, sia pubblici che privati: operatori dei Servizi Sociali dei Comuni, dei Centri per l'impiego, dei Centri di Orientamento Regionali, dei Servizi Sanitari, dei Servizi di integrazione lavorativa, della Polizia Locale, delle Forze dell'Ordine, degli Enti di formazione, dei Soggetti del Terzo Settore, delle Imprese sociali e altri stakeholder.

Info utili

Il corso si svolgerà a PORDENONE mercoledì 4 settembre e martedì 10 e 17 settembre presso IAL FVG Via Grigoletti 3.
L'orario previsto è 9-13:00, 14-18:00.

L'accesso al corso per i partecipanti è gratuito, con posti limitati.
Il corso sarà garantito con un minimo di 12 partecipanti fino ad un massimo di 25. Gli iscritti in sovrannumero verranno inseriti in lista d'attesa e contattati in prossimità dell'evento solo in caso di rinunce o indisponibilità dei precedenti iscritti.

L'operazione è cofinanziata dal Fondo sociale europeo nell'ambito dell'attuazione del Programma Operativo Regionale - POR - FSE 2014/2020.

VIOLENZA DI GENERE: STRUMENTI E PRATICHE PER GLI OPERATORI Quota di iscrizione: Gratuito; Non richiesta marca da bollo

Sede del corso

IAL PORDENONE

Viale Grigoletti 3, PORDENONE
0434 505 436

Contatti

Referente: MARINA  STROILI
programma37-15@ial.fvg.it


Quota di iscrizione

Gratuito; Non richiesta marca da bollo